Resa pubblica la lettera che il Presidente, Prof. Giuseppe Abbritti, ha inviato a tutti di soci e che fa il punto sull’annosa questione riguardante i requisiti che gli specialisti in Igiene e Medicina Preventiva e quelli in Medicina Legale e delle Assicurazioni devono possedere per poter svolgere le funzioni di medico competente.

Nella nota viene puntigliosamente richiamata l’intera vicenda, che si trascina ormai da ben otto anni e che ha visto la SIMLII costantemente impegnata in prima fila per il miglioramento continuo dei livelli di prevenzione e sicurezza sul lavoro nel nostro Paese, a difesa della Disciplina e di tutti gli specialisti in Medicina del Lavoro.

Il testo del documento è pubblicato sul sito SIMLII (clicca qui).

Torquati Assicurazioni