Risarcimento Specializzandi : Le sezioni Unite confermano la decorrenza della prescrizione (27.10.1999) e la inesistenza del conflitto con la CEDU e la Corte di Giustizia

A seguito della tardiva ed incompleta trasposizione nell'ordinamento interno delle direttive n. 75/362/CEE e n. 82/76/CEE, relative al compenso in favore dei medici ammessi ai corsi di specializzazione universitari - realizzata solo con il D.Lgs. 8 agosto 1991, n. 257 - è rimasta inalterata la situazione di inadempienza dello Stato italiano in...

leggi tutto

L’assicurazione r.c. del medico che opera in struttura si riferisce ad un rischio diverso da quello coperto dall’assicurazione r.c. della clinica

Nell'assicurazione di responsabilità civile stipulata dal medico, il rischio oggetto del contratto è l'impoverimento dell'assicurato e non il danno eventualmente patito dal terzo e causato dall'assicurato. Pertanto l'assicurazione professionale e personale del medico copre il rischio di depauperamento del patrimonio di quest'ultimo. Al contrario...

leggi tutto

Responsabilità professionale del ginecologo per ritardo diagnostico

Ricorre la responsabilità professionale del ginecologo laddove sia accertato, attraverso consulenza tecnica d'ufficio, che al momento della visita sostenuta dalla paziente il tumore del quale la stessa era affetta fosse in stadio avanzato ed imponesse un intervento tempestivo già a quella data, intervento che avrebbe plausibilmente potuto...

leggi tutto

Il paziente perde la causa se manca la precisazione che l’informazione sulle complicanze lo avrebbe indotto a non sottoporsi all’intervento

La violazione, da parte del medico, del dovere di informare il paziente, può causare due diversi tipi di danni: un danno alla salute, sussistente quando sia ragionevole ritenere che il paziente, su cui grava il relativo onere probatorio, se correttamente informato, avrebbe evitato di sottoporsi all'intervento e di subirne le conseguenze...

leggi tutto

Archivi