Il Comitato Tecnico Interregionale della Prevenzione nei Luoghi di Lavoro, grazie all’attività svolta da un apposito gruppo di lavoro, ha emanato una guida operativa per la valutazione e gestione del rischio da stress lavoro-correlato (Marzo 2010).

In relazione al disposto normativo di cui all’art. 28 del D.Lgs 81/08 per quanto riguarda la valutazione dello “stress lavoro-correlato”, come modificato dal D.Lgs. 106/09 [cfr. Art. 28 – Oggetto della valutazione dei rischi: 1. La valutazione di cui all’articolo 17, comma 1, lettera a), anche nella scelta delle attrezzature di lavoro e delle sostanze o dei preparati chimici impiegati, nonché nella sistemazione dei luoghi di lavoro, deve riguardare tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori, ivi compresi quelli riguardanti gruppi di lavoratori esposti a rischi particolari, tra cui anche quelli collegati allo stress lavoro-correlato, secondo i contenuti dell’Accordo Europeo dell’8 ottobre 2004 (.. omissis …). 1-bis. La valutazione dello stress lavoro-correlato di cui al comma 1 è effettuata nel rispetto delle indicazioni di cui all’articolo 6, comma 8, lettera m-quater, e il relativo obbligo decorre dalla elaborazione delle predette indicazioni e comunque, anche in difetto di tale elaborazione, a far data dal 1° agosto 2010 ] il Comitato tecnico interregionale della prevenzione nei luoghi di lavoro ha attivato uno specifico gruppo di lavoro, affidandone il coordinamento alla regione Lazio (Dr. Fulvio D’Orsi).

Ai lavori di tale gruppo, insediatosi nel Dicembre 2009, hanno partecipato le regioni di Abruzzo, Emilia-Romagna, Liguria, Lombardia, Marche, Toscana e Veneto.

Individuata la documentazione di riferimento, in particolare gli indirizzi e le proposte già elaborate da singole regioni, si è quindi proceduto alla stesura di una “guida operativa”, i cui singoli capitoli sono stati affidati ai vari componenti seguendo un criterio che valorizzasse i documenti già approntati da alcune regioni. In una serie successiva di incontri sono stati messi a punto i vari argomenti e si è infine giunti alla stesura definitiva del documento, approvato in data 25 marzo 2010 (la regione Lombardia ha approvato il testo esprimendo alcune riserve, riportate in appendice allo stesso).

Il documento completo lo potete scaricare dal sito http://www.medicocompetente.it/files/documenti/559-Guida-operativa-delle-Regioni-per.pdf.

Adesso, come previsto dall’art. 6 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i., sarà compito della Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro elaborare le indicazioni necessarie alla valutazione del rischio da stress lavoro-correlato valide per tutto il territorio nazionale; in ogni caso, come stabilito dal già citato art. 28, anche in difetto di tali indicazioni l’obbligo di valutazione di questo rischio decorrerà a far data dal 1° Agosto 2010.

Torquati Assicurazioni
Enable Notifications    Ok No thanks