Prendendo spunto da un episodio di cronaca, l’Arbitro Bancario e Finanziario ha ricordato agli istituti di credito che prima di abbassare i tassi di interesse dei libretti di deposito devono darne comunicazione alla clientela

Forse è capitato anche a voi, ricevendo il resoconto trimestrale di un libretto di deposito, di scoprire che gli interessi sui vostri risparmi erano cambiati, ovviamente al ribasso. In questo caso, è bene sapere che le banche non possono abbassare gli interessi senza dare al cliente un preavviso di 60 giorni, utili a decidere se aderire alla variazione unilaterale oppure recedere dal contratto e spostare i soldi altrove. Lo ha ricordato di recente l’Arbitro Bancario e Finanziario, prendendo spunto dal caso di una signora che andando a ritirare tutti i propri risparmi in banca, ha scoperto suo malgrado che negli ultimi tre anni il tasso di interesse a cui aveva sottoscritto il contratto era stato abbassato quattro volte senza alcun preavviso. La signora è stata risarcita dall’istituto di credito per il comportamento scorretto.

Torquati Assicurazioni