Tra le novità della Legge di stabilità alcune riguardano l’assicurazione auto e l’amministrazione della giustizia. Se la fotografia dell’autovelox costituisce atto di accertamento per la verifica dell’RC obbligatoria, i processi pendenti da oltre due anni

Tra le novità contenute nella Legge di stabilità – atto legislativo di congedo del governo Berlusconi – alcune riguardano l’assicurazione Auto e l’amministrazione della giustizia. In merito all’RC Auto, la legge integra le procedure per l’accertamento della mancanza di tale copertura assicurativa obbligatoria. Le nuove disposizioni prevedono che l’accertamento possa essere fatto anche attraverso il confronto tra i dati delle polizze emesse dalle imprese assicuratrici e le immagini provenienti da autovelox o altri dispositivi di controllo del traffico. La documentazione fotografica costituisce atto di accertamento per il fatto che al momento del rilevamento il veicolo stava sicuramente circolando sulla strada.  Sul fronte della giustizia, invece, per favorire lo smaltimento dell’arretrato civile in Corte di Cassazione e Corte d’Appello è stata introdotta una norma in base alla quale, per i processi pendenti da oltre due anni, in mancanza di una dichiarazione scritta delle parti a voler proseguire il procedimento lo stesso viene estinto con decreto del presidente del collegio. Raddoppiano, infine, gli importi dovuti per i processi in Cassazione, mentre aumentano del 50% i costi dei giudizi di impugnazione. Il maggior gettito derivante dall’applicazione delle modifiche al contributo unificato è destinato al ministero della Giustizia.

Torquati Assicurazioni
Enable Notifications    Ok No thanks