Due coniugi hanno chiamato in giudizio la ASL e un medico per ottenere il risarcimento dei danni subiti dal figlio per la perdita totale ed irreversibile del visus all’occhio destro e per una forte miopia all’occhio sinistro, causati dalla permanenza del bambino in incubatrice per 45 giorni, senza assistenza e omettendo il necessario controllo della concentrazione di ossigeno.

Contro la pronuncia della Corte d’Appello di rigetto della loro richiesta hanno proposto ricorso per Cassazione.

Torquati Assicurazioni
Enable Notifications    Ok No thanks