Dal 23 Aprile 2012 è possibile guidare un’auto già a 17 anni con la “guida accompagnata”, in attesa di conseguire la vera e propria patente B.

La novità, introdotta dalla L. 120/2010 e dal successivo Decreto ministeriale attuativo n. 213/2011, permette ai 17enni di fare pratica al volante di un’autovettura già prima di diventare maggiorenni, rispettando alcuni vincoli e disposizioni, tra i quali:

–       possesso della patente A1

–       possesso di autorizzazione della Motorizzazione Civile, rilasciata dopo aver seguito un corso pratico presso una scuola guida

–       accompagnamento da parte di un altro patentato, i cui dati sono stati indicati nell’autorizzazione della Motorizzazione

I genitori che intendono concedere quest’opportunità ai propri figli devono rivolgersi alla Motorizzazione, pagare due bollettini (da 29,24 € e 9 €) e ottenere una ricevuta che consente di iscriverli a un corso di formazione presso un’autoscuola.

Tale corso di 10 ore, prevede 4 ore di guida in autostrada o su strade extraurbane e 2 ore in condizioni di visibilità notturna.

Come per i neo patentati, la guida accompagnata va segnalata con un cartello all’interno dell’autovettura, sia nella parte anteriore e che in quella posteriore: due contrassegni con le lettere “GA”, stampate in colore nero e ben visibili su fondo giallo, avranno il fine di allertare i guidatori nelle vicinanze.

Per la “guida accompagnata”, il 17enne guidatore deve essere accompagnato da un “tutor”, di età inferiore 60 anni e in possesso almeno della patente B da più di 10 anni. Non deve inoltre aver subito la sospensione della patente negli ultimi cinque anni in seguito a gravi infrazioni.

Nessun altro passeggero potrà salire a bordo durante la “guida accompagnata”, così come è vietato trainare altri veicoli; la velocità massima consentita è di 100 Km/h in autostrada e 90 Km/h su strade extraurbane.

Esiste anche un limite legato alle auto utilizzabili: il rapporto potenza/tara non deve superare 55 kW/tonnellate e la potenza massima dovrà essere inferiore ai 70 kW.

Guidare senza accompagnatore comporterà una contravvenzione piuttosto salata, pari a 398 € e la revoca dell’ autorizzazione alla guida accompagnata. Pericoloso, inoltre, trasgredire i limiti di velocità: si rischierà di pagare 148 euro, oltre al fermo del veicolo per 30 giorni.

Al compimento dei 18 anni sarà possibile richiedere il foglio rosa e dopo un mese sarà consentito sostenere l’esame per la patente B.

Torquati Assicurazioni
Enable Notifications    Ok No thanks