Importante svolta in tema di mediazione obbligatoria e “giustificato motivo” per la mancata partecipazione al procedimento conciliativo: il Tribunale di Termini Imerese ha infatti emesso un’innovativa ordinanza, nella quale precisa definitivamente che la situazione di conflittualità fra le parti e l’assenza di uno spiraglio di soluzione amichevole della vertenza non sono ritenute ragioni valide per non partecipare all’incontro fissato per la mediazione. Si è inoltre stabilito che a questo comportamento è applicabile una sanzione: la parte non comparsa dovrà versare a favore dello Stato un importo pari al contributo unificato previsto per la domanda introduttiva dell’eventuale giudizio.

Torquati Assicurazioni