Il Consiglio Nazionale Forense ha approvato lo scorso aprile il Regolamento n. 2-R-2013 che ha istituito un nuovo servizio gratuito (introdotto dalla Legge 247/2012) finalizzato a informare e orientare i cittadini sulle caratteristiche e le utilità delle prestazioni professionali oltre che sulla giustizia e i suoi strumenti: lo Sportello del Cittadino.

Esso si collocherà presso ogni Consiglio dell’Ordine degli avvocati e tutti gli ordini locali saranno tenuti a crearlo entro il 30 novembre 2013. Lo sportello avrà lo scopo di informare gli utenti in merito alle caratteristiche delle prestazioni dei legali, sulla loro utilità, sulle formalità da osservare per il conferimento dell’incarico, sui conseguenti diritti e doveri, sugli strumenti a tutela dei diritti dei cittadini offerti dall’ordinamento giudiziario, sulle diverse procedure di risoluzione delle controversie (anche di tipo alternativo, come l’arbitrato e la mediazione) e sui rispettivi vantaggi in ordine di costi e tempi.

L’elenco degli avvocati disponibili a partecipare allo sportello, nell’ambito delle materie di propria competenza, sarà tenuto dai Consigli dell’ordine e verrà costantemente aggiornato per evitare che i legali sfruttino questo strumento per accaparrarsi la clientela. I legali potranno iscriversi solo qualora non abbiano subito sanzioni disciplinari superiori all’avvertimento, non abbiano procedimenti disciplinari in corso, abbiano assolto il proprio obbligo formativo ed abbiano puntualmente pagato la tassa di iscrizione all’Albo.

L’accesso allo sportello sarà libero e gratuito per chiunque necessiterà di indicazioni utili per districarsi nell’intricato mondo della giustizia.

Torquati Assicurazioni
Enable Notifications    OK No thanks